Alioto e Corciolani, autrici alla Biblioteca del Gatto Fliscano

“STORIE A VIVA VOCE”, NELLA BIBLIOTECA SCOLASTICO CIVICA DEL GATTO FLISCANO
-PRESENTAZIONI DI LIBRI PER ADULTI E LABORATORI PER I BAMBINI, PRECEDUTI DA STORIE LETTE. BARATTO DEI LIBRI E BOOK CROSSING ECOLOGICO
Venerdì 22 novembre e venerdì 13 dicembre, dalle ore 18, presso la Biblioteca Scolastica – Civica del Gatto Fliscano di San Salvatore di Cogorno (Ge) si sono tenuti i primi due dei sei incontri previsti per la Rassegna Letteraria “Storie a viva voce”, uno al mese, sino ad aprile 2020.

1.Protagonista del primo incontro è stata l’ autrice Alessandra Alioto, che con Rosalba Repaci ha scritto “Lo sguardo altrove” (Fratelli Frilli Editori).L’incontro ha davvero introdotto gli ascoltatori nell’epicentro della narrazione, che si sente, parte dall’esperienza lavorativa delle scrittrici con giovani adolescenti d’oggi. L’ambientazione ligure e la descrizione del camminamento sul Righi, a Genova, sono davvero da tratteggio impressionista.
2.Il secondo incontro è stato anch’esso molto significativo per la comprensione del libro “E COME SEMPRE DA COSA NASCE COSA”, toccando un tema d’attualità, ovvero la coltivazione di “erba Maria” per uso terapeutico; al centro una serie di rapporti importanti, tra un’adolescente, i suoi amici, una zia, una prof sempre con aspettative positive per i ragazzi, anche se molto malata e rifugiata in Val Graveglia. Un libro formativo, che continua una serie e che fa pensare, ben al di là della trama “gialla”, proprio come il precedente presentato. Certo questo ultimo libro di Valeria Corciolani, ha saputo affabilmente condurci con le sue descrizioni in Val Graveglia, dove la scrittrice ha effettuato sopralluoghi per ambientare il libro, che è anche stato contestualizzato concretamente, nella Biblioteca del Gatto Fliscano: mandilli da groppo sui tavoli, testetti di terracotta, cesti di castagno con mais Ottofile e zucche d’entroterra, dette “cossi,succhi”..

Vincente comunque l’autenticità delle scrittrici, che hanno saputo comunicare con garbo, contestualizzando e approfondendo psicologicamente i caratteri dei personaggi principali dei testi, incalzate dalle domande dell’intervistatrice Virginia Leoni. La presentazione è stata inframezzata da brani letti da Anna Garibaldi, che interpreta le pagine cambiando toni e inflessioni: ciascuno dei numerosi presenti è stato stimolato a farsi, col pensiero, la propria rappresentazione anche emotiva attraverso le parole a viva voce. Partecipatissimi anche i laboratori per i piccoli, in contemporanea al piano terra della Biblioteca, con letture e manipolazioni a cura della Libreria Il Sentiero di Benjamin.
Una opportunità da proseguire quindi, questa di poter partecipare ad incontri di Lettura in Biblioteca, fruendone in modo diversificato anche dopo il lavoro e con i propri bambini, accuditi in modo formativo e divertente. Incentivare la raccolta di plastica in cambio di un libro usato in regalo, a scelta, è anch’essa un’idea che ha avuto, per ora, dei positivi riscontri.
FUORI DELLA BIBLIOTECA UNA PANCHINA BIANCO CELESTE, I COLORI FLISCANI, STUZZICA CON SCRITTE COLORATE SUL PIACERE DI LEGGERE!
PIACERE DI LEGGERE IN PANCHINAReception

smart

smart

smart

smart

BARATTO LIBRARIO ECOLOGICO

Questa voce è stata pubblicata in EventiEsterni, Novità e contrassegnata con , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.
Salta all’inizio