Archivi del mese: giugno 2019

Bocciando s’ impara e si legge!

TORNEO E PRESENTAZIONE DI UN LIBRO SULLE BOCCE.
Una fine dell’anno scolastico insolita per i ragazzi più grandi della Primaria di Ne: quest’anno tanti allenamenti su di un gioco dei nonni che li ha entusiasmati, alla guida dell’esperto Silvio RAGGIO che ha coinvolto alcuni campioni, anche nazionali, e volontari della Federazione Italiana Bocce. Il calcio pervade di solito il tempo libero dei ragazzi, che appena sono in un piccolo gruppo, anche se non hanno una palla, tirano calci persino alle bottiglie di plastica vuote. Ma hanno scoperto che può essere appassionante questo antico gioco, che esistono campi da bocce in tutte le frazioni da cui provengono, che vale la pena togliere l’erba e tornare a giocarci, che bastano poche bocce, un boccino e un percorso in piano. Seguitissimo quindi il torneo finale di fine Scuola, a squadre e a punti e l’incontro emozionante con l’autore Bruno Bergamo, che ha scritto il libro “Scampoli di bocce nel levante ligure”, ora consultabile nella Biblioteca Hugo Plomteux di Ne. I ragazzi, ma anche i familiari presenti, sono stati toccati da una pagina letta a viva voce, che racconta di quando Bruno era piccolo e giocava a bocce nel cortile della Scuola di Conscenti, dove c’era un campetto nella zona dove ora è edificata la palestra. Tra i compagni di allora il da lui citato Drialin, che si è commosso parlando dell’autore, meglio conosciuto qui come il figlio di una persona soprannominata “Lecce, u Carbunin”, di cui era famoso persino il cane, diventato proverbiale: “U can du Lecce”. Una bella festa di fine anno, con bocce in premio alle squadre prima, seconda e terza classificata, oltre ad attestati con ricordini per tutti, consegnati dalla neo sindaco Francesca Garibaldi, che ha espresso la disponibilità a facilitare la continuazione, mettendo a disposizione il campo da bocce comunale, illuminato già la sera del 25 giugno, dalle ore 21. Giocheranno i ragazzi, a “Volo e Petanque”, sempre grazie alla davvero meritevole Federazione Italiana Bocce: sarebbe bello tornassero gli adulti, per rimettersi in gioco pure loro, in questo divertimento che non è solo dell’entroterra ligure di Levante, ma praticato anche in altre nazioni: i nostri ragazzi marocchini lo conoscono infatti benissimo. Tradizione locale dunque e cultura comune più di quanto si pensi. Nella Biblioteca di Ne anche altri libri sugli antichi giochi.

Pubblicato in EventiEsterni, Novità, Varie | Contrassegnato | Lascia un commento